Perchè è necessaria una nuova Formula per Tornei Subbuteo Calcio Tavolo

Come ben sappiamo esistono diversi format “ufficiali” FISCT / FISTF per organizzare i Tornei strettamente agonistici.

Se vogliamo Organizzare Eventi e incrementare la partecipazione di principianti e accompagnatori è necessario studiare nuove formule, piu’ coinvolgenti e piu’ divertenti.

In questo articolo spieghiamo brevemente perchè proponiamo una nuova formula, la Formula 3×3.

La Formula 3×3 che è descritta in questo altro articolo >>>.

In questo articolo non si vogliono criticare le Formule tradizionali , al momento insostituibili per certi scopi, ma piuttosto capire quando e perchè è necessario pensare anche a formule alternative.

Alcune considerazioni sui Tornei con Formula Tradizionale

La Formula Gironi + Eliminatorie è la piu’ utilizzata in FISCT / FISTF.

Prima di tutto è facile da gestire e comprendere perchè tutti conoscono le analoghe formule del Calcio come ad esempio Mondiali o Champions League.

Inoltre nel tempo questa formula applicata al Subbuteo / Calcio Tavolo è stata via via perfezionata in modo che siano rispettati tutti i criteri “agonistico – sportivi” necessari a fare in modo che vinca il Torneo il piu’ “forte”sul campo.

Il problema di fondo è che se guardiamo il “Torneo” piu’ come “Evento” che come “Gara sportiva”, questa formula crea dei problemi:

  • tanti turni, ovvero tempi lunghi
  • al tempo stesso tempi morti per chi non arbitra quando non gioca
  • partite inutili a risultato scontato nei gironi (“debole” contro “forte”)
  • i primi eliminati giocano poco
  • lungaggini per Extra Time e Tiri Piazzati

In sostanza per la maggior parte dei giocatori si impegnano tante ore , ma al tempo stesso questi giocano poche partite.

Chi viene da lontano deve partire presto e torna a casa tardi il che sfavorisce la partecipazione di accompagnatori , ovvero l’organizzazione di attività collaterali all’Evento.

Se vogliamo Organizzare Eventi e incrementare la partecipazione di principianti e accompagnatori è necessario studiare nuove formule, piu’ coinvolgenti e piu’ divertenti.

I ( pochi ) pregi della Formula Svizzera

Tra le formule ufficiali FISCT / FISTF compare la Formula Svizzera, derivata dagli Scacchi.

La Formula Svizzera di fatto è poco utilizzata perchè complessa da gestire e non facile da comprendere da tutti i giocatori.

I pregi della Formula Svizzera sono che in qualche modo tende a far giocare i piu’ forti con i piu’ forti e i piu’ deboli con i piu’ deboli, secondo il principio che chi vince sale in classifica, chi perde scende e nei vari turni, il primo gioca contro il secondo, il terzo contro il quarto…l’ultimo contro il penultimo.

Di solito si fanno 4 o 5 turni al massimo e tutti giocano lo stesso numero di partite.

Il problema di fondo è che nel nostro gioco è necessario l’arbitro, per cui per far giocare tutti bisogna spezzare ogni turno in due.

Ad esempio su 24 giocatori , 12 giocano, 6 arbitrano, 6 riposano e poi si scambiano la parti.

Quindi il vantaggio dei pochi turni viene perso.

La classifica si basa sulla somma dei punteggi , la differenza reti, etc… inoltre di regola si deve evitare che 2 giocatori ri-giochino fra di loro.

In sostanza per gestirla è necessario un Software e una serie di complicazioni che i piu’ non comprendono. Ecco la ragione per cui è utilizzata di rado.

Conclusioni

Il dibattito è aperto a proposte migliorative, a tale scopo scopri la Formula 3×3