Nuova Formula per tornei Subbuteo Calcio Tavolo: Formula 3×3

Proponiamo una nuova formula per organizzare un Torneo Agonistico-Promozionale di Subbuteo o Calcio Tavolo Individuale o a Squadre.

Se vuoi capire le motivazioni per una nuova formula , puoi leggere prima questo altro articolo di approfondimento:
Perchè una nuova Formula
-Alcune considerazioni sui Tornei con Formula Tradizionale
-I ( pochi ) pregi della Formula Svizzera

Nei paragrafi seguenti spieghiamo la “Formula 3×3“.

Scopo della Formula 3×3

Lo scopo della formula è :

  • far giocare a tutti 6 partite, sempre valide per la classifica finale
  • ridurre le partite “inutili” o “a risultato scontato” , ovvero “troppo forte” contro “troppo debole”
  • ridurre i tempi di durata del Torneo, che prevede 9 turni (ad esempio dalle 10.00 all 17.00) con 2 pause di 30 minuti
  • far giocare e/o arbitrare sempre (senza tempi morti)
  • consentire una facile gestione

La Formula 3×3 spiegata in breve

Come vedremo la formula è facile da gestire: basta avere un campo ogni 3 giocatori e carta e penna se non c’è un software dedicato disponibile.

Non è necessario preparare Turni e Partite in anticipo.

Per motivi organizzativi è meglio fare le Iscrizioni preventive comunque, nel senso che conviene essere preparati e sapere piu’ o meno quante persone vengono e indicare un numero “massimo di partecipanti” per non avere sorprese.

Ad esempio con 12 campi possiamo giocare un Torneo 3×3 con 36 iscritti.

Per gestire il Torneo basta numerare i tavoli e preparare 3 fogli per ogni tavolo (un foglio per ognuna delle 3 fasi).

Per la prima Fase si dividono i giocatori in gironi da 3 , ad esempio a sorte oppure in base ad un Ranking iniziale (vedi seguito).

Su ogni foglio

  • l’organizzatore indica a quale tavolo andranno a giocare alla fase successiva primo , secondo e terzo di quel girone (vedi tabella)
  • giocatori e arbitri segnano i nomi, i risultati e la classifica dopo ogni partita

quindi al termine del girone i 3 giocatori si dirigono al loro nuovo tavolo , e via così.

Immaginiamo un tabellone con la parte alta (tavolo n.1) e la parte bassa (ultimo tavolo).

Il principio base è che chi vince il girone da 3 “sale”, chi arriva terzo nel girone da 3 “scende”.

Vince il Torneo chi vince il Girone al Tavolo n.1 alla Terza Fase.

Nei paragrafi seguenti trovi spiegazioni piu’ approfondite.

Introduzione per 9 giocatori

E’ a tutti nota la formula per 9 giocatori che prevede 3 gironi da tre (3 turni)

e a seguire 3 gironi da tre formati da i primi, i secondi , i terzi dei gironi precedenti (altri 3 turni)

Quindi bastano 6 turni per un torneo completo.

Ad ogni Turno o si arbitra si gioca.

Questo concetto di formula è stato adattato ed esteso ad un numero maggiore di partecipanti per creare la “Formula 3×3”.

L’utilizzo del girone da 3 è ottimale per il Subbuteo / Calcio Tavolo perchè 3 è il numero di partenza “perfetto”
( 2 giocatori + 1 arbitro = 3 ).

La “Formula 3×3”

Useremo la “Formula 3×3” su 9 Turni , una formula originale spiegata in queste pagine e nei successivi aggiornamenti.

Lo scopo del Torneo è giocare e divertirsi in modo agonistico: quindi la partita deve sempre “valere per una classifica” e “avere l’arbitro”.

Con 9 turni si possono fare 3 fasi, interamente formate da gironi da 3.

Nel girone da 3 o si gioca o si arbitra (scambiandosi gli arbitri fra i gironi).

In caso di pareggio , valuteremo come fare (sorteggio o ranking o tiri piazzati)

Ipotesi 9 Turni

Fase A 3 turni : 10.00, 10.40, 11.20

pausa 11.50 (mezzora)

Fase B 3 turni :12.30, 13.10 , 13,50

pausa 14,20 (mezzora)

Fase C finale 3 turni 15.00, 15.40, 16.20

termine torneo 17.00

ESEMPIO (24 giocatori)

Supponiamo che abbiamo 24 giocatori che impegnano 8 tavoli , ovvero 8 gironi da 3.

Chi vince sale gradatamente verso il tavolo n.1 , chi perde scende gradatamente verso il tavolo n.8.

I piu’ bravi tenderanno ad andare al tavolo n.1, e poi al n.2 …3… 4 …7 fino ai principianti al tavolo n.8 .

In questo modo evitiamo che i “troppo forti” giochino spesso contro i “troppo deboli” che non diverte nessuno dei due.

Rappresentazione numerica

FASE A

8 GIRONI DA 3 (con la lettera A 1A, 2A, 3A, 4A,… 8A)

I vincenti del tavolo 1A, 2A, 3A vanno nel girone 1B al tavolo 1 (i piu’ forti)

I perdenti del girone 6A, 7A, 8A vanno nel girone 8B al tavolo 8 (i piu’ deboli)

Gli altri vengono ridistribuiti nei vari gironi (tavoli) in base ad una semplice tabella.

In sostanza chi vince si avvicina al tavolo n.1 , chi perde regredisce verso il tavolo. n8.

FASE B

8 GIRONI DA 3 (con la lettera B 1B, 2B, 3B, 4B… 8B)

I vincenti del tavolo 1B, 2B, 3B vanno nel girone 1C al tavolo 1 (i piu’ forti)

I perdenti del girone 6B, 7B, 8B vanno nel girone 8C al tavolo 8 (i piu’ deboli)

Gli altri vengono ridistribuiti nei vari gironi (tavoli) in base ad una semplice tabella (vedi appendice) in modo uguale alla fase precedente.

Gli spostamenti fra tavoli garantiscono che nei gironi da 3 non si incontrino di nuovo giocatori che già si sono incontrati nella Fase A.

FASE C – gironi finali

8 GIRONI DA 3 (con la lettera C 1C, 2C, 3C, 4C,… 8C)

Il vincente del giorne n.1C sarà il vincitore del torneo.

Tutti gli altri giocano per la classifica finale. Ad esempio:

– il vincitore del girone/tavolo n.3C , sarà classificato 7mo assoluto del torneo.

– il secondo del girone/tavolo n.3C , sarà classificato 8mo assoluto del torneo.

– il terzo del girone/tavolo n.3C , sarà classificato 9mo assoluto del torneo.

Rappresentazione grafica

La classifica finale puo’ essere usata come ranking per il Torneo successivo, invogliando i partecipanti a tornare.

Il principio base è che per vincere il torneo devi essere arrivato a giocare la Fase C al tavolo n.1.

Giocando su 3 fasi, nella migliore delle ipotesi puo’ arrivare al tavolo n.1 uno che vince sempre i suoi gironi partendo al massimo dal tavolo n. 5. Chi parte dal tavolo n.6 o 7 o 8 non puo’ arrivare al Tavolo n.1 nemmeno se vince tutte le partite.

Quindi su 24 possono vincere il torneo coloro che partono al massimo dalla posizione 15.

Questo è contro i principi tradizionalmente utilizzati, pero’ è la ragione per cui si riesce a giocare un torneo compatto in cui si gioca sempre tutti e si evitano partite “a risultato scontato”.

Se pero’ sei bravo e arrivi nei primi 15 partendo da un girone svantaggiato, ti garantisci un buon ranking per il Torneo successivo (e sei invogliato a tornare).

Formulazione matematica

Questa formulazione vale per qualsiasi numero di giocatori multiplo di 3 , da 15 in su.

Vedremo poi come “adattare” il caso con un numero non multiplo di 3.

Stiliamo un elenco iniziale e mettiamo

il giocatore 1,2,3 nel primo girone , ovvero al primo tavolo

il giocatore 4,5,6 nel secondo girone , ovvero al secondo tavolo.

etc. etc fino all’ultimo tavolo.

FASE 1

Giochiamo la prima Fase, ovvero i primi 3 turni di tutti i gironi da tre.

Di ciascun girone giochiamo le 3 partite e come al solito stiliamo la classifica in base a punti e differenza reti. Nella seconda partita del girone da 3 facciamo sempre giocare il perdente della prima.

Chi vince il girone 1 diventa n.1, il secondo 2 , il terzo 3 .

Chi vince il girone 2 diventa n.4, il secondo 5 , il terzo 6 .

….

Chi vince il girone 5 diventa n.13, il secondo 14 , il terzo 15 .

….

FASE 2

Quindi riassegniamo i giocatori nei gironi per la Fase2 come nella Tabella, usando dei valori fissi, ovvero un numero che chiamiamo Delta.

Alla posizione di classifica dei vincitori sottraiamo 4 (freccia verde).

Alla posizione dei secondi lasciamo uguale (Delta = zero, freccia arancione).

Alla posizione dei terzi aggiungiamo 4 (freccia rossa).

Nei primi 2 gironi e negli ultimi 2 i Delta sono necessariamente diversi come indicato in tabella e dalle frecce.

In questo modo chi vince il girone sale, chi perde scende.

E’ il concetto base della Formula Svizzera se pur completamente reinventato.

FASE 3

Si procede analogamente alla Fase 2

Si stila quindi la classifica finale

Chi vince il Girone 1 è il vincitore del Torneo.

Approfondimenti

A breve pubblicheremo dei suggerimenti per :

  • gestire i casi di parità in classifica
  • adattare la formula nel caso di numero giocatori non multiplo di 3

Torna a leggere questo articolo per aggiornamenti e download.

Se sei interessato a maggiori approfondimenti scrivi a calcioinminiatura@gmail.com