B. Possesso della palla (attacco)

La squadra in possesso della palla (attaccante) può giocare con una qualsiasi miniatura fra quelle in campo colpendola dal punto in cui essa si trova senza eseguire prima alcun aggiustamento o spostamento della stessa o di altre miniature.

La squadra non in possesso di palla (difesa) può solamente eseguire tocchi a punta di dito di piazzamento, alternati a quelli eseguiti dalla squadra in possesso di palla.

Queste mosse di piazzamento servono per eseguire marcature di giocatori, ostacolare il gioco avversario o per smarcare una propria miniatura in una posizione più conveniente.

Se durante le mosse di piazzamento una miniatura tocca la palla o un’altra miniatura commette un fallo un fallo punibile con un calcio di punizione.

La regola del vantaggio, quando è possibile, può essere concessa.

La squadra in possesso di palla non è obbligata ad attendere le mosse alternate di piazzamento della squadra avversaria; le mosse di piazzamento valide sono quelle eseguite in modo alternato ai colpi della squadra in possesso di palla (un tocco per la squadra in possesso di palla ed uno per la squadra non in possesso di palla e così via).